ARTICOLO
Editoriali
Drusilla Foer

Drusilla Foer: chi è la madrina della 3a serata di Sanremo?

Dal genio di un fotografo toscano, la storia di un personaggio partito dal web che sbarca all'Ariston

di

Drusilla Foer, una scelta davvero controtendenza

Gianluca Gori

Drusilla Foer: colei che Amadeus ha scelto per affiancarlo durante la terza serata del Festival di Sanremo 2022 è, di tutta la rosa delle co-conduttrici, quella dalla storia davvero più interessante (a mio parere). Drusilla nasce nella già pittoresca Toscana da una geniale idea di un fotografo ed artista, all’anagrafe Gianluca Gori. Una volta avuta questa idea davvero irriverente tutto è cambiato nel giro di poco tempo. L’enorme successo partito da social come Youtube ed Instagram ha portato questo fotografo intraprendente a salire su uno dei palchi scenici più importanti della penisola.

Tutt’altro che un banale personaggio da cabaret

Sebbene l’aspetto estetico, la cura, la teatralità rendano Drusilla Foer una vera bomba dirompente (con un’ironia che lei stessa definisce drammatica e teatrale), il suo personaggio è frutto di una spiccata creatività autorale da parte del fotografo. Oltre all’aspetto c’è molto di più. Drusilla è un personaggio che sembra uscito fuori da un romanzo rosa: la sua stessa biografia ha una connotazione narrativa e, una volta letta, aumenta ancora di più la bellezza di questa performer.

Ho un certo numero di anni che tendo a non prendere in considerazione.
Qualcuno mi definisce un’icona di stile, ma tenderei a lasciar perdere.
Altri credono che sia una fashion icon, figuriamoci.
Quello che è certo è che sono senese, sono cresciuta a Cuba
dove la mia famiglia si trasferì perché babbo mio era diplomatico.
La stampa adora definirmi una nobildonna.

Non lo sono affatto.
Provengo certamente da una famiglia privilegiata, ma ho ricevuto
un’educazione antiborghese che tende all’essere liberi.
A causa della mia irrequietezza ho vissuto a Parigi, Chicago, Bruxelles, Madrid,
Viareggio e New York.

Nella grande mela aprii un negozio di usato, il Second Hand Dru,
che divenne in poco tempo un punto di ritrovo di artisti, pensatori, rock star
e persone semplicemente speciali.

Dalla biografia ufficiale sul sito web di Drusilla

Il ritorno in Italia di Drusilla ed il legame con la domestica Oriana

Ho un certo numero di anni che tendo a non prendere in considerazione.
Qualcuno mi definisce un’icona di stile, ma tenderei a lasciar perdere.
Altri credono che sia una fashion icon, figuriamoci.


Quello che è certo è che sono senese, sono cresciuta a Cuba
dove la mia famiglia si trasferì perché babbo mio era diplomatico.
La stampa adora definirmi una nobildonna.


Non lo sono affatto.
Provengo certamente da una famiglia privilegiata, ma ho ricevuto
un’educazione antiborghese che tende all’essere liberi.
A causa della mia irrequietezza ho vissuto a Parigi, Chicago, Bruxelles, Madrid,
Viareggio e New York.


Nella grande mela aprii un negozio di usato, il Second Hand Dru,
che divenne in poco tempo un punto di ritrovo di artisti, pensatori, rock star
e persone semplicemente speciali.


Sono tornata in Italia da dieci anni e adesso abito a Firenze.
Il mio unico lusso è Ornella, assunta anni fa come domestica ma divenuta
figura centrale della mia vita. A lei devo tutta la solidità che posseggo.

Sempre dalla biografia ufficiale di Drusilla
Drusilla Foer al bagno
Il balzo di carriera dopo il successo sul web

Tra ruoli al cinema e presenza in tv ecco arrivare il vero successo conclamato per questa originale artista: giudice ufficiale di Strafactor (lo special fratello di x-factor), partecipa al Maurizio Costanzo Show, recita una parte nel film Magnifica Presenza di Fernand Orzpetek. Attiva anche nel panorama cartaceo scrive ‘Tu non conosci la vergogna’.

La motivazione della scelta di Amadeus

Già diverso tempo fa, all’annuncio delle co-conduttrici, la scelta fatta su Drusilla Foer aveva generato non poche polemiche alle quali il conduttore non ha avuto alcun problema a rispondere in maniera chiara e precisa: un Amadeus che, quest’anno, sembra (ancor più dei precedenti) avere bene chiare le idee e convinto di portarle avanti, scansando le polemiche facili ed insidiose. Cosí il motivo che ha portato il conduttore e direttore artistico del festival a scegliere come co-conduttrice per la terza serata Drusilla è quella di una stima profonda per la persona.

Staremo a vedere se l’attrice e performer sarà un’ennesima scommessa vinta dal direttore artistico, dopo il grande risultato ottenuto ieri quando, nella seconda serata della kermesse, è stato superato l’audience della prima.

Series Navigation<< Noemi: una moderna Jane Eyre a Sanremo 2022Sanremo2022: le pagelle dei look nella terza serata >>
Riproduzione Riservata ®

Potrebbe interessarti anche

Musica

5 ore fa

Eros Ramazzotti nel world tour 2022: non sarà troppo?

 
Lifestyle

1 giorno fa

Matrimonio ed estate 2022: consigli utili per dire “Si”

 
Musica

1 giorno fa

L’arte di morire per Franco Battiato: 1 anno dalla scomparsa

 
Se fosse un piatto

1 giorno fa

Federica Sciarelli “cucina”: Chi l’ha visto (il ripieno)

 
error: Content is protected !!
Leggi anche
Sogni d'Oro

9 mesi fa

Quando sogni l’ascensore e la messa cantata quindi…