Nausica

Sanremo Giovani, Nausica voce che trafigge l’anima

Voce fuori dal coro in mezzo all'anonimato pompato dagli stream

di Alessia Maselli

Nausica illumina Sanremo Giovani

Mare in calma piatta, assenza di vento in un giorno qualunque, tempo atmosferico incerto. Se dovessimo pensare a una figura retorica per la serata di Sanremo Giovani la potremmo descrivere così. Durante la fiera dell’anonimato, con brani e voci trite e ritrite estrapolate dalla cartella dei ‘salva con nome’, spunta lei, e la speranza che il panorama musicale non si sia ancora completamente appiattito, viene tenuta in vita. Nausica non si limita a cantare (che già di questi tempi potrebbe non essere così scontato), Nausica interpreta la sua musica con una potenza viscerale che non fa assolutamente dubitare il suo amore per l’arte di Euterpe. Il suo è un inno struggente che trafigge l’anima di chi la ascolta.

Voce graffiata e profonda che si sposa alla dolcezza dell’arpa. Un dualismo che non stona mai, e che regala originalità anche alla presenza scenica, indiscussa. Non è solo il bel canto a essere messo in evidenza, la sua performance è un processo catartico in cui è difficile rimanere indifferenti. Nausica riporta sul palco l’empatizzare con l’arte. Impossibile essere meri spettatori di fronte a questo spettacolo. Nella storia della musica italiana c’è stata solo una grande e unica voce capace di arrivare a tanto, ed era la voce di Mia Martini.

L’impeccabile performance però, non è bastata a raggiungere la vetta del podio che conduce all’Ariston. La cantante si ferma dietro a Clara, Santi Francesi e Bnkr44. Artisti non proprio sconosciuti ai più, che vantano feat prestigiosi, vittorie ai talent e tour in giro per l’Italia. Forse sarebbe stato più opportuno inglobarli direttamente nella lista dei Big, ma il criterio ci appare ancora confuso. Giovani ma big, big ma giovani, Amadeus la butta in caciara.

La serata infinita, preludio di un Festival che ci farà compagnia fino a notte fonda, è stata allietata dalla presenza dei ‘Big’, che hanno annunciato il titolo della canzone in gara. Si parte con Alessandra Amoroso, attesissima protagonista al suo esordio sanremese. Seguono:

  • Fiorella Mannoia
  • Geolier
  • Dargen D’Amico
  • Emma
  • Fred De Palma
  • Angelina Mango
  • La Sad
  • Diodato
  • Il Tre
  • Renga e Nek
  • Sangiovanni
  • Alfa
  • Il volo
  • Gazzelle
  • Negramaro
  • Irama
  • Rose Villain
  • Mahmood
  • Loredana Bertè
  • The Kolors
  • Big Mama
  • Ghali
  • Annalisa
  • Mr. Rain
  • Maninni
  • Ricchi e Poveri

Sebastiani punta a un cast variegato capace di diversificare l’offerta musicale strizzando l’occhio alla Generazione Z senza però dimenticarsi di chi paga il canone. Ad aggiudicarsi il titolo della serata finendo così negli annali di Sanremo Giovani è stata Clara, con il brano ‘Boulevard’. Ballad tipicamente sanremese, testo a tratti banale e interpretazione da ‘bella ma non balla’. Per il resto la serata si è svolta senza particolari emozioni e sussulti, per fortuna c’era Kitty, l’arpa di Nausica.

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

L'Antitesi
Sanremo 2024 finale

Sanremo 2024, i commenti a freddo

di Melpot Cosmos
3 giorni fa
Musica
Gianni Morandi prima moglie Laura Efrikian

Gianni Morandi: ecco chi è la prima moglie Laura

di wheremagichappens
3 giorni fa
Musica
Angelina Mango Laura Pausini

Angelina Mango è la nuova Laura Pausini?

di Alessia Maselli
1 settimana fa
Musica
Santi Francesi

Santi Francesi rivelazione a Sanremo 2024

di Federica Solino
1 settimana fa
Cerca
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI