ARTICOLO
L'Arcobaleno
LRDL

La Rappresentante di Lista: il duo queer e il parto-party

In tour col nuovo album 'My Mamma', ma 'Go Go Diva' resta il loro manifesto

My Mamma: nuovo album e lunga vita a Courbet

Un enorme sesso femminile rosa stilizzato sulla copertina del nuovo disco de La Rappresentante di Lista, e 13 track (nella versione cd) anche questa volta una più bella dell’altra. La voce ora graffiata ora angelica, ora soffusa ora potente di Veronica Lucchesi non ci ha delusi nemmeno questa volta. Il quarto lavoro della band è maturo non solo in termini strettamente musicali, ma anche promozionali: i video dei singoli ‘Amare’ e ‘Alieno’, ad esempio, spiccano per essere agli antipodi di due stili: il primo, che ha partecipato al Festival di Sanremo, preciso, pulito, pop – Alieno invece – dark e disturbante.

Anche questa volta, al centro della narrazione di LRDL, c’è il corpo inteso come principale strumento di comunicazione, di tenerezza e di piacere. Rispetto al precedente ‘Go Go Diva’ del 2018, ‘My Mamma’ è meno esplosivo e più sussurrato, intimista. Alcuni riferimenti al tema della famiglia, la voglia di vivere cozza a volte con un dolore simile alle doglie di un parto, o di un party: il parto-party della vita e della creazione artistica. ‘L’origine du monde’ di Courbet è qui anche una lotta violenta fra l’appropriazione di un piacere tutto umano e il fantasma di un’alienazione che è il risultato del sentirsi esclusi da una vita ‘a pezzi’, per citare le parole del singolo ‘Alieno’.

La Rapprensentante di Lista

A ritroso: Go Go Diva

Ma è forse proprio ‘Go Go Diva’ l’album manifesto della band, un concentrato di energia, di vitalità e di bellezza destinato a rimanere nella storia della musica italiana. Il titolo riprende la figura di Lady Godiva, la nobildonna inglese famosa per aver cavalcato nuda come segno di protesta contro l’aumento dei tributi imposti ai sudditi. Ritratta da John Collier nel 1898, secondo la leggenda Lady Godiva era proprio la moglie del Conte Leofrico di Coventry, ovvero il signore che impose il rialzo delle tasse!

Grazie a questa meravigliosa riot woman nuda a cavallo gli inglesi hanno inventato l’espressione ‘Peeping Tom’, che in italiano significa ‘guardone’: sembra infatti che un tale signorino Tom, imbattutosi in Godiva, rimase talmente folgorato dalla sua bellezza tanto da diventare cieco. LRDL, in merito a ‘Go Go Diva’, sostengono, al contrario, che l’intento del disco era proprio quello di aprire gli occhi circa una realtà non sempre stimolata e curata a dovere: il corpo. La nostra società è troppo razionale. Abbiamo dimenticato la silenziosa magia di un gioco di sguardi, di un tocco leggero e delicato, in una calma che non ha bisogno di parole.

A me non piace niente, non mi piace nessuno
Questo corpo che è stato una festa
Pieno di falsi amori
Pieno di peli
Verrò con tutto il mio cuore
A dirti “cosa credi?”
Questo corpo che mi vuole bene
Anche se cade non succede niente
È una promessa che faccio a me stessa
Io mi riprendo
Quello che mi hai portato via

Questo corpo, LRDL

Lady Godiva La Rappresentante di Lista
Lady Godiva by John Collier, 1898

Questo corpo che mi vuole bene

Il singolo ‘Questo corpo’ contenuto in ‘Go Go Diva’ potrebbe essere tranquillamente utilizzato come strumento di educazione sessuale nelle scuole: il video è tutto incentrato su Veronica, delicata, potente, sensuale, consapevole, nei suoi trent’anni. Ferita e riparata. Elegante. Bella. Di una bellezza tutt’altro che frivola, senza precedenti. Veronica Lucchesi non ha eguali nel suo modo di narrarsi e di narrare. È una diva a tutti gli effetti.

Ma soprattutto, un grande esempio di self-care, di cura. Una cura che ritroviamo anche in ‘Woow‘, l’ultima canzone: di una sensualità estrema e delicatissima, nella video-performance di Veronica: una love ballad che stimola all’attenzione verso l’altra persona, il partner.

Ma che ci fa
Adesso accenditi
Accenditi un po’
Rivestiti dei panni miei
Sei la donna che vorrei
Stacci tu nei sogni miei
Già che ci sei
Io che ti farei
Oh wow, oh wow
Tremi un po’ e tremo anch’io

Woow, LRDL

Fino ad arrivare al ritornello, gridato a voce viva, che fa ben comprendere le intenzioni e il pensiero de La Rappresentante di Lista:

Ho capito tardi come stai
ho sentito il mondo urlare
non c’è niente di male,
non c’è niente di male
non vogliamo farci male

Woow, LRDL

Un pezzo raffinatissimo e sensuale come poche produzioni musicali: è palese qui la verve teatrale di Veronica, abilissima nel tenere la scena, anche in video.

Guarda come sono diventata

Verso la metà di ‘Go Go Diva’, abbiamo un pezzo (‘Guarda come sono diventata’) che può davvero essere considerato un Manifesto non solo de La Rappresentante di Lista, ma di tutta una generazione che ha bisogno di libertà, di autonomia. E di risplendere, soprattutto.

Ho bisogno di credere a una storia impossibile
Più che mai vorrei decidere di superarmi.
Ho bisogno di fottere,
Di tradirti e di decidere di restare insieme liberi e appassionati
Ho bisogno di correre, starti dietro e già perdere.
Lo so com’ero prima io mi abbandonavo.
Guarda come sono diventata
Splendo già da un anno e non è ancora finita
Guarda, luce dei miei occhi
La vedi la luna stanotte? Splende del mio bagliore
Guarda, mi consumo in fretta
La notte risplende e il giorno sembro il sole

Guarda come sono diventata, LRDL

Un inno alla vita unico e puro. Di rara e prorompente bellezza. Ci aspettiamo che le date del tour siano lo stesso, ma a giudicare dal sold out, sembra che La Rappresentante di Lista abbia brillato e brillerà. E pure tanto.

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

L'Arcobaleno

11 mesi fa

Il romanzo claustrofobico di Carmine Rocker Insane

 
L'Arcobaleno

11 mesi fa

Potere a Clara People: un’intervista dal sapore Folk

 
L'Arcobaleno

11 mesi fa

Generic Animal: chi è il 26nne Luca Galizia

 
L'Arcobaleno

11 mesi fa

Gianluca De Rubertis: il meglio come solista degli anni ’00

 

Leggi anche

Musica

19 ore fa

Amici ’22: Rudy Zerbi non ci sta

 
L'Antitesi

19 ore fa

Night Skinny ci ha mentito: l’operazione è finita male

 
Musica

4 giorni fa

Nonna vs Fedez: volano fischi a X Factor 2022

 
Lifestyle

4 giorni fa

Vlad l’Impalatore e il suo severo codice di esecuzione

 
error: Content is protected !!
Leggi anche