RECENSIONE
La verità
La Verità
Estremamente autentica
Bisogna essere emotivamente pronti per questo brano
Utilizzo consigliato
In spiaggia d'inverno

‘La verità’, quando le maschere si dissolvono, Brunori Sas

Svelando l'intricato mosaico dell'esistenza con Brunori Sas

Auto smascherarsi non è mai stato così complicato

Brunori Sas con il brano ‘La Verità’ ci mette davanti uno specchio dentro il quale riusciamo a riflettere tutte quelle verità scomode che non riusciamo ad accettare ma che conosciamo bene. Questa canzone colpisce già al primo ascolto, è come una scossa di magnitudo Richter in grado di buttare giù tutte le solide costruzioni che in realtà poggiavano su basi fatte di paure e fragilità.

Un brano nettamente esistenzialista che affronta attraverso un dialogo intimo, la paura di uscire dalla propria zona di comfort e trovarsi davanti i propri mostri interiori senza avere i mezzi per combatterli. Ma da combattere c’è ben poco e lo si evince dal testo che incita ad accettare il mondo esterno e ad abbracciarlo con coraggio.

L’angoscia esistenzialista di Brunori Sas ci ricorda quella di Sartre che si manifestava nel confronto con la libertà individuale. La responsabilità di creare il proprio significato e definire le proprie azioni genera paura, ma d’altra parte l’esistenzialismo invita a esplorare la vita senza rassegnazione affrontando la paura di vivere con una ricerca instancabile di senso.

Te ne sei accorto, sì
Che parti per scalare le montagne
E poi ti fermi al primo ristorante
E non ci pensi più
Te ne sei accorto, sì
Che tutto questo rischio calcolato
Toglie il sapore pure al cioccolato
E non ti basta più
Ma l’hai capito che non serve a niente
Mostrarti sorridente
Agli occhi della gente
E che il dolore serve
Proprio come serve la felicità
Brunori Sas
Fonte Instagram

La verità sta nel mezzo

Non si scappa da un brano del genere, non si scappa dalla verità, non si scappa da sé stessi perché prima o poi tutto torna come un boomerang e bisogna farsi trovare preparati e reggere il colpo per quanto duro possa essere.

La verità
È che ti fa paura
L’idea di scomparire
L’idea che tutto quello a cui ti aggrappi prima o poi dovrà finire
La verità
È che non vuoi cambiare
Che non sai rinunciare a quelle quattro, cinque cose
A cui non credi neanche più

La paura di rischiare è un sentimento universale ma bisogna rompere gli schemi, abbattere i muri per poter godere della luce che vi è oltre. L’ignoto spaventa ma non vivere per paura di fallire è già come morire. Questo brano colpisce duro, così forte da far rinsavire e far cadere ogni maschera e ci invita a non dimenticare che “il dolore serve proprio come serve la felicità.”

Condividi questa recensione!

Recensioni Recenti

Cerca
secondi al contenuto