ARTICOLO
Musica
noemi

Il 2021 vede protagonista una nuova Noemi

La cantautrice romana e la sua metamorfosi molto profonda

noemi the brave

Una bambina con grandi doti artistiche

Veronica Scopelliti, in arte Noemi è nata a Roma il 25 gennaio 1982, da una famiglia calabrese. Il padre già in tenera età, avendo intuito il suo talento, la introduce allo studio della musica, attraverso lezioni prima di pianoforte a sette anni, e poi di chitarra a undici, età che la vede già in grado di comporre i primi pezzi.

Studia Lettere e Filosofia all’Università degli Studi Roma Tre, ma non abbandona mai la musica. La svolta avviene nel 2009 grazie alla seconda edizione di XFactor a cui partecipa. Nonostante la mancata vittoria, il suo è stato un grande trionfo tanto che l’etichetta discografica Sony Music le propone subito un contratto. Da questo momento in poi la sua scalata al successo è inarrestabile: partecipa a 6 Festival di Sanremo e viene scelta dalla Disney per comporre la colonna sonora di ‘Ribelle The Brave.

Noemi

E poi c’è il Festival di Sanremo

Tanti sono stati i successi e tantissimi i premi consegnati a Noemi nel corso della sua carriera, ma il 2021 la vede protagonista di una grande ‘Metamorfosi‘, quest’ultimo termine non a caso è anche il titolo del suo nuovo album. La partecipazione al Festival di Sanremo ha messo in evidenza il cambiamento avvenuto, come lei stessa ha scritto in un post sulla sua pagina Instagram.

Ogni volta è come la prima, ma questa sera ha qualcosa di speciale. È stato bellissimo condividere con voi la Metamorfosi che ho affrontato come artista e come donna. Con ‘Glicine’ vi voglio raccontare la nascita di una nuova consapevolezza. Ora sono orgogliosa di indossare le mie emozioni…

Noemi

Dopo tre anni di assenza dal Festival Noemi mostra il suo cambiamento sia fisico che spirituale. Il brano con cui ha partecipato, ‘Glicine‘ racconta la fine di un amore e l’inizio di una rinascita che può avvenire solo grazie all’impiego di una forte energia interna, come un glicine dai fiori fragili ma dalle radici molto profonde e forti.

noemi

Come si esprime una Metamorfosi?

Tutti i cambiamenti nascono da un periodo di sofferenza e di insoddisfazione. Spesso pensiamo che i periodi bui siano interminabili e vorremmo non avvenissero mai, ma al contrario senza di essi, non potrebbe esistere l’alba di una nuova vita. Così è stato anche per Noemi, che oggi si mostra nelle copertine dei giornali bellissima e sicura di sé. A far scattare la voglia di rinnovamento è stato proprio un periodo di angoscia interiore.

La solarità che l’ha sempre contraddistinta celava invece un’insicurezza, una paura di guardarsi allo specchio. Si era adeguata all’idea di essere solo un’interprete al servizio della musica e di poter cantare solo determinati tipi di canzoni confacenti al suo particolare timbro di voce, mentre oggi è lei la protagonista al centro del suo nuovo disco. Questo è stato possibile anche grazie alla vicinanza delle persone giuste che l’hanno accompagnata in questo percorso di crescita.

Mio marito mi è stato molto accanto. Ci sono stati dei periodi in cui come in una tempesta io non nuotavo e nuotava solo lui e quel momento è stato molto importante. I primi attacchi di panico li ho avuti a Sanremo quando ho cantato ‘Sono solo parole’. Mi sentivo fuori dal mio corpo, è la reazione che ha la testa quando sei troppo aggredito dall’ansia, solo che io dovevo cantare. La musica però mi ha salvato, mi sono aggrappata e ho pensato di cantare come ho sempre fatto.

Noemi

 Il passo indietro del padre

Lo stop del 2020 dovuto al lockdown ha concesso a Noemi tempo per riflettere in profondità su se stessa e per capire che qualcosa non andava. In questo periodo di nuove consapevolezze, la cantante si è mossa per cercare nuovi collaboratori che la aiutassero a rinnovare la sua musica. Il cambiamento richiede impegno e buona volontà e grazie ad un vocal coach ,Noemi è riuscita a dare nuove sonorità alla sua voce. A malincuore ha stabilito di separare la vita familiare da quella lavorativa decidendo di non affidarsi più al padre Armando Scopelliti come manager e alla sorella Arianna come agente.

La scelta drastica è stata mossa dal desiderio di avere giudizi imparziali sul suo lavoro che i familiari mossi dall’affetto nei suoi confronti non potevano darle. Il padre non ha preso male la notizia e l’ha accettata di buon grado, rispettando il pensiero della figlia, come ogni buon genitore riesce a fare. Da Xfactor ad oggi l’ha sempre accompagnata e per l’amore che sente nei suoi confronti è stato disposto a fare un passo indietro e lasciare spiccare il volo alla nuova e più consapevole Noemi di oggi.

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

Musica

9 ore fa

Vasco: 5 anni da Modena Park tra polemiche e record

 
Musica

1 giorno fa

LDA: io avevo un desiderio …

 
Musica

2 giorni fa

Duro o morbido? Grande o piccolo? A ognuno il suo… plettro

 
Musica

3 giorni fa

Gianni Morandi: l’eterno ragazzo del quale abbiamo bisogno

 

Leggi anche

Musica

9 ore fa

Vasco: 5 anni da Modena Park tra polemiche e record

 
Sogni d'Oro

1 giorno fa

Senso morale e sogni: quando sogniamo siamo buoni o cattivi?

 
Musica

1 giorno fa

LDA: io avevo un desiderio …

 
Musica

2 giorni fa

Duro o morbido? Grande o piccolo? A ognuno il suo… plettro

 
error: Content is protected !!
Leggi anche