Denise Faro

Denise Faro: “Vasco mi ha liberata”

La cantautrice impegnata in questi giorni nell'opening act del tour, parla del suo rapporto con il Komandante

di Alessia Maselli

Denise Faro sulle orme di Vasco

Abbiamo fatto “quattro chiacchiere” con Denise Faro, giovane cantautrice impegnata in questi giorni nell’opening act di Vasco. Oltre a questa straordinaria avventura, Blasco ha scritto per lei “Libera e se mi va“, un brano dedicato alla libertà d’espressione femminile. “Vasco mi ha liberata” afferma Denise, ricordando l’esperienza in studio durante la realizzazione del progetto.

Denise Faro e il successo in Sud America

Denise Faro è una cantautrice nata a Roma ma americana d’adozione. La sua carriera è iniziata quando
Riccardo Cocciante l’ha scelta come protagonista della sua Opera Musicale “Giulietta e Romeo”.
Successivamente conquista diversi ruoli da protagonista, facendosi notare da Disney America, tanto da
ottenere il ruolo di protagonista nel musical “High School Musical”. Denise Faro è stata la prima artista italiana a prendere parte del famoso TvShow messicano “La Academia”, dandole grandi opportunità oltreoceano.

Nel 2012 rappresenta l’Italia e vince “El Festival de Viña del Mar”, con il brano in gara “Grazie a te” uscito in seguito anche in versione spagnola “Gracias a ti”, iniziando così a scrivere brani sia in spagnolo che in inglese. I suoi brani sono stati scelti da due serie di successo come “Lucifer” e “Lo que callamos las mujeres”. Il 2021 segna un nuovo inizio di carriera per la cantautrice: pubblica il suo primo album “CAMBIO DI ROTTA”, in versione italiana e spagnola, contenente “Vienes o Vas” feat. Alexander Acha e “Fuorigioco” feat. Samo dei Camila, uno dei gruppi più popolari dell’America Latina.

Denise Faro

Cambio di Rotta 2.0

Il suo ultimo singolo si intitola “Cambio di Rotta 2.0”, un brano scritto a quattro mani con Claudio Guidetti e prodotto da Davide Aru. La canzone descrive il desiderio di essere autentici e di smettere di conformarsi alla massa. Nasce dal ricordo di un vecchio diario scolastico della cantautrice, in cui
emergevano i primi segnali del non sentirsi adeguata, sentirsi diversa e non abbastanza. Quella strana
sensazione di costrizione a “camminare in senso orario, solo per abitudine”.

Guarda qui l’intera intervista

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

Musica
Pino D'Angiò Che idea!
Evergreen

‘Ma quale idea’: come nasce il brano storico di Pino D’Angiò

di Sara Curcelli
5 ore fa
Musica
canzoni ferragosto 2024

10 canzoni per un Ferragosto 2024 indimenticabile

di Sara Curcelli
2 giorni fa
Musica
Auch
Intervista

Per gli Auch è meglio tardi che A.I.

di Alessia Maselli
2 settimane fa
Musica
Ayle
Intervista

Ayle, “La parte del mondo che non mi piace”

di Alessia Maselli
3 settimane fa
Cerca
secondi al contenuto
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!