RECENSIONE
Serepocaiontas
Eschimesi
Voce soffiata di Serena
Artwork da rivedere
Utilizzo consigliato
Brano romantico per scaldarsi dal freddo

Serepocaiontas presenta Eschimesi

La ragazza con l'Ukulele torna con una Ballad classica

Chi è Serena Ionta in arte Serepocaiontas

Serena Ionta, in arte Serepocaiontas, è una cantante e ukulelista italiana, nata a Latina classe 1994.
La sua grande passione per la musica è evidente già dall’età di 7 anni, quando da bambina scriveva testi di canzoni da ‘mandare’ allo Zecchino d’oro (convinta che i bambini stessi fossero gli autori dei brani che cantavano). Alla stessa età, Serena inizia a frequentare un corso di chitarra classica che le permette di familiarizzare con la teoria musicale e con il solfeggio (seppur lo studio dello strumento non fosse il suo passatempo preferito).
A 14 anni Serena si iscrive a un corso di canto pop acquisendo per la prima volta consapevolezza del suo strumento preferito: la voce.


Continua a frequentare la scuola di canto, un coro gospel della sua città e un corso di teatro per qualche anno. Successivamente decide di seguire un corso di canto Jazz, sviluppando una vera e propria preferenza per questo genere e cantando con vari ensemble. 
Affascinata dalle sonorità della musica Jazz, frequenta fin da giovanissima la scena musicale della sua città, Latina, e successivamente quella di Milano, dove ha trascorso gli anni dell’università e dove vive attualmente.
Milano Serena frequenta il primo anno di conservatorio. Nel frattempo conclude gli studi universitari e si laurea in Management (MSc) presso l’Università Bocconi, alla quale dedica la canzone ‘L’Economistico‘.


Si avvicina all’ukulele nel 2015, durante un periodo complicato di lontananza dalla famiglia e dai suoi affetti.  Nel 2016, infatti, si trasferisce a Londra per lavoro (e per amore). A Londra continua a coltivare la sua passione per la musica con il chitarrista italiano Gennaro Ricciardone, con cui fonda un duo acustico chiamato Le Salopettes.
Dopo 4 anni e mezzo di vita londinese, l’artista torna in Italia proprio durante il lockdown e conosce Daniele (Dsonthebeat) con cui inizia a collaborare in qualità di produttore musicale. Tra Roma e Milano  continua a postare video musicali su Instagram, creando dei veri e propri appuntamenti settimanali per il suo pubblico in crescita. 


Grazie all’interesse per il Marketing DigitaleSerepocaiontas si conquista una piccola nicchia su Instagram di amanti della musica e dell’ukulele, coltivandola con contenuti costanti e rendendola una community appassionata che oggi raggiunge più di 100mila followers.
Sempre tramite Instagram, viene notata da Leonardo Pieraccioni prima e da Walter Veltroni poiper partecipare alle colonne sonore dei rispettivi film‘Il sesso degli angeli’ e “E’ stato tutto bello”. 

L’8 luglio 2022 è il giorno dell’uscita del suo primo singolo, “Limonata”, inserito anche nella playlist editoriale “Scuola Indie” di Spotify e che ha portato Serena a prendere parte al programma “SayWaaad” di Radio Deejay. Ad Agosto dello stesso anno partecipa a Deejay on Stage a Riccione.

Il 21 ottobre 2022 possiamo ascoltare il suo secondo singolo, “Eschimesi”, che vede sempre la collaborazione con il producer DSonthebeat.

Eschimesi

Serepocaiontas ritorna il 21 ottobre con un nuovo brano: “Eschimesi”, un singolo dalle percezioni algide che nasconde però un cuore jazz e lo-fi.
“Eschimesi” nasce sempre in collaborazione con il produttore multi-platino DSonthebeat e il chitarrista Marco Torresan: un singolo in cui si iniziano a delineare le caratteristiche distintive di Serepocaiontas, che, per la prima volta si distacca dal suo fedelissimo ukulele, per abbracciare il tepore di una Ballad classica.
Il pezzo racconta delle difficoltà nei rapporti fra amici, della scoperta di un amore non ricambiato. I Navigli di Milano fanno da cornice alla scena, che si conclude con un bacio respinto, rimasto a metà strada, sulla punta del naso come, appunto, i baci da eschimesi.

Un’amicizia messa a rischio
da un gesto figlio di sentimenti più profondi
che non vengono ricambiati.
‘Ti fermo a metà strada, sulla punta del mio naso e poi chissà’

Qui è incorniciato il momento in cui un’amicizia
viene messa a repentaglio da un bacio respinto,
quando tra le persone si crea quel gelo
che non sanno se mai si scioglierà.”

Condividi questa recensione!

Recensioni Recenti

Cerca
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI