RECENSIONE
Alessio Mayor Quell'abbraccio
Quell'abbraccio
Un testo struggente avvolto da energia e e ballabilità
Un brano particolare che ha bisogno di più ascolti per arrivare dove deve
Utilizzo consigliato
Il titolo del brano potrebbe fornire un ottimo consiglio.

“Quell’abbraccio” di Alessio Mayor è il rifugio della terra

Un brano che descrive un momento catartico

Alessio Mayor torna con “Quell’abbraccio”

Un brano che tocca le corde più profonde in un crescendo emozionale che raggiunge la sua massima esplosione in una partitura d’archi che fa eco a “Quell’abbraccio”. Un abbraccio catartico che sembra spazzare il rancore accumulato nel corso di una storia tormentata che ha lasciato cicatrici invisibili ma che in fondo porta con sé il ricordo di un grande amore. 

L’incontro pacificatore avviene nel corso di una serata in cui i protagonisti si ritrovano e, incuranti dei presenti, si lasciano cullare dall’emozione del momento. Tutto il dolore viene magicamente spento in quella stretta che diviene “l’area neutrale di chi è stato sempre in guerra”. Un brano impastato dalla voce graffiante di Alessio Mayor che al suo quarto progetto raggiunge la punta dell’iceberg della sonorità pop. Prodotto da Elia Martorini Venturini per Indieca Records con la collaborazione di Gabriele Deliperi, Massimo Forni e Nicolò Spinatelli.

Alessio Mayor Quell'abbraccio

Alessio Mayor si affaccia al mondo della musica nel 2022 con i primi tre brani “Palloni”, “Bonsai” e “Saint Honorè”.Per lui la musica e la scrittura correlata sono il porto sicuro nel quale approdare durante le notti insonni fatte di domande e interrogativi. Un universo che gli fornirà le risposte e un canale di sfogo della sua anima profonda. E’ proprio durante la pandemia che decide di togliere “la maschera” e di condividere questo suo mondo interiore formato da note, parole e melodie. 

Condividi questa recensione!

Recensioni Recenti

Cerca
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI