RECENSIONE
Oj Ste
Red
ricca di figure retoriche
Sarebbe impossibile trovare punti a sfaviore
Utilizzo consigliato
Cuffie in loop

Quando il cielo si tinge di rosso: Oj Ste con ‘Red’

Lasciatevi trasportare dalle note di Ste, un viaggio sensoriale con Red

L’astro nascente del r&b napoletano: Oj Ste

Sthepani Ojemba in arte Ste, classe 1998, è nata in Nigeria precisamente a Lagos, e in tenera età (16 mesi) a causa di problemi personali, si è successivamente trasferita a Napoli con sua madre, accolte da una famiglia napoletana con la quale hanno instaurato un rapporto intimo, profondo, reale.

Il primo approccio con la cultura napoletana, con le tradizioni veraci, con la carica e le energie di un popolo vivace, caloroso, con una forte identità soprattutto in campo musicale, non a caso Ste è stata influenzata dalla musica di Pino Daniele.

Ste Red
fonte Instagram

Fin da piccola si è dimostrata un’anima forte, caparbia, ha puntato il suo obiettivo e non ha mai smesso di perseguirlo, ha sempre creduto nelle sue grandi doti, nel suo timbro Blues, così profondo, graffiante, ricco di emozioni. Dalle recite scolastiche, al coro della chiesa per poi passare ai primi pub che le hanno dato la possibilità di interfacciarsi a un vero pubblico.

Ste si identifica in generi come: Soul, Blues, Afro, R&B, ed è una grande estimatrice di artisti come Mina, Beyoncé, Whitney Houston.

Red diventa virale in tempi record

Fuori su tutte le piattaforme digitali dal 5 Gennaio 2024, Red ha raggiunto in sole due settimane, la 12esima posizione della sezione Tendenze di Youtube. Il brano è diventato virale su TikTok toccando le 40 mila visualizzazioni in pochissimo tempo.

Il brano è una rivisitazione del singolo I Know What You Want di Busta Rhymes e Mariah Carey con l’aggiunta di due strofe originali e innovative. Red è l’espressione più alta dell’amore, di un amore illusorio che seduce e poi abbandona, di un amore tra due donne che si fonda su promesse che poi vengono infrante lasciando l’amarezza di un qualcosa che non è stato e non potrà ritornare.

Rosso, il colore dell’amore, della passione, del sangue, del fuoco, del tramonto che Ste intravede dalla stanza e il colore del quadro che lei stessa ha dipinto e che tiene in camera, ma rosso anche come le ferite che restano incise dentro una storia che naufraga lasciando una delle due senza scialuppa di salvataggio, pronta per annegare, consapevole del suo destino.

La storia di un amore reale, vissuto in prima persona ma fugace come un oasi nel deserto, raccontato da un brano incisivo in grado di trasportare con sé un turbine di emozioni accompagnato da un sound caldo, passionale.

Rosso si colorava
Come il quadro che ho nella stanza
Il cielo con te quann dicive
“Vuless sta tutta a vita abbracciat accussi cu tte”
Nata bucia, ma m’astrignev e parol ca tu me dicive
E o’ sacc, è colpa mia
O’ sacc, è colpa mia
Condividi questa recensione!

Recensioni Recenti

Cerca
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI