COMUNICATO STAMPA
Le canzoni giuste

‘Deficienza Artificiale’ è il nuovo album della band Le canzoni giuste

‘Deficienza Artificiale’

Anticipata dai singoli “Mega feat” (feat. Djomi) e “Metaversus”, “Deficienza Artificiale” è il nuovo audace album de LE CANZONI GIUSTE in uscita il 10 maggio

Le Canzoni Giuste presenteranno il disco l’11 maggio al Futuro Imperfetto di Pescara.

Un disco eclettico non solo da un punto di vista musicale ma anche per i temi affrontati, che, come testimoniano le precedenti pubblicazioni, toccano senza mezzi termini le problematiche e le debolezze della società contemporanea.

“Deficienza Artificiale” vuole essere un’opera ambiziosa, composta da dieci tracce nell’edizione digitale e tredici tracce nella versione fisica (inclusi i tre skit): il disco e la sua title track affrontano l’argomento dell’impatto dell’algoritmo delle piattaforme digitali di streaming sulle produzioni musicali, esortando l’ascoltatore a riflettere sull’importanza di mantenere un equilibrio tra l’accelerazione tecnologica e il ritmo umano.

Non è quindi un caso che la decisione di includere skit extra è stata guidata proprio da questo principio, per cui la band ha riconosciuto l’importanza algoritmica di piattaforme come Spotify sulla visibilità delle tracce più brevi.

Foto promo1

Con i suoi suoni eclettici e testi provocatori, caratteristiche tipiche de LCG, anche “Deficienza Artificiale” diventa molto più di un semplice album musicale, ma specialmente è un’esperienza di ascolto che spinge gli ascoltatori a riflettere sulle dinamiche della società moderna e sull’importanza di rimanere connessi con la propria umanità.

Anticipata dai singoli “Mega feat” (feat. Djomi) e “Metaversus”, “Deficienza Artificiale” è il nuovo audace album de LE CANZONI GIUSTE in uscita il 10 maggio

Le Canzoni Giuste presenteranno il disco l’11 maggio al Futuro Imperfetto di Pescara.

copertina deficienza artificlae low

Un disco eclettico non solo da un punto di vista musicale ma anche per i temi affrontati, che, come testimoniano le precedenti pubblicazioni, toccano senza mezzi termini le problematiche e le debolezze della società contemporanea.

“Deficienza Artificiale” vuole essere un’opera ambiziosa, composta da dieci tracce nell’edizione digitale e tredici tracce nella versione fisica (inclusi i tre skit): il disco e la sua title track affrontano l’argomento dell’impatto dell’algoritmo delle piattaforme digitali di streaming sulle produzioni musicali, esortando l’ascoltatore a riflettere sull’importanza di mantenere un equilibrio tra l’accelerazione tecnologica e il ritmo umano.

Non è quindi un caso che la decisione di includere skit extra è stata guidata proprio da questo principio, per cui la band ha riconosciuto l’importanza algoritmica di piattaforme come Spotify sulla visibilità delle tracce più brevi.

Foto promo 1

“Con i suoi suoni eclettici e testi provocatori, caratteristiche tipiche de LCG, anche “Deficienza Artificiale” diventa molto più di un semplice album musicale, ma specialmente è un’esperienza di ascolto che spinge gli ascoltatori a riflettere sulle dinamiche della società moderna e sull’importanza di rimanere connessi con la propria umanità. parole e nel farci beffa delle situazioni, piuttosto che nel formulare discorsi pomposi”

LCG
Foto promo2

Riproduzione Riservata ®

COMUNICATI RECENTI

Articoli recenti

Cerca
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI