vinile

Vinile e digitale: chi inquina di più?

Analisi e controversie

di Barbara Ercoli

Sembrava destinato alla scomparsa, invece rieccolo. Anche in Italia la vendita di LP ha superato quella dei CD. Ma qual è l’impatto ambientale di un vinile? Ed è giusto pensare che il digitale sia più sostenibile?

vinile e digitale
Infirnity Jest

Sono due le tendenze che gli osservatori del music business sembrano tener d’occhio: da un lato il ritorno al vinile, segmento di nicchia della discografia ma in crescita esponenziale nell’epoca dello streaming, dall’altro la sostenibilità delle produzioni.

E non sempre convergono

Il fascino del vinile


Parlare di un effettivo ritorno degli LP forse è eccessivo, ma è anche vero che il mercato dei vinili è in forte crescita, merito degli hipster coi baffi? merito del fascino evergreen? merito del richiamo ad un’altra epoca?

vinile e digitale
frequencies

Impossibile negare il romanticismo di cui sono impregnati questi dischi, pur sapendo che nella maggior parte delle situazioni li lasciamo a prendere polvere sullo scaffale di casa, in attesa di aggiustare il giradischi ereditato dallo zio musicista. Ma anche in questo caso mi sento di dire che come arredamento non hanno nulla da invidiare ad altre icone di design, di base meno utili.

Se per i cultori, nonostante il progresso tecnologico, il vinile continua ad assicurare un’esperienza d’ascolto impareggiabile – più riflessiva e meno nevrotica rispetto ai meccanismi del digitale, per alcuni ambientalisti converrebbe in termini di impatto ambientale, perché meno inquinante dello streaming.

Billie Eilish e la polemica ambientalista

La faccenda sostenibilità è, per fortuna, qualcosa di cui si parla sempre più e a cui si cerca di prestare attenzione, senza escludere le contraddizioni del caso.

Billie Eilish vinile
La Feltrinelli

Billie Eilish, fresca del secondo Oscar per la Migliore canzone originale portato a casa con What Was I Made For, decide di toccarla pianissimo – le dinamiche di promozione dell’industria musicale vanno spesso contro gli interessi dell’ambiente. La stessa si è più volte espressa a favore di un comportamento più consapevole nei confronti della salute del pianeta.

Le ultime dichiarazioni sono arrivate durante un’intervista a Billboard insieme alla madre Maggie Baird, attivista ambientale di lungo corso:

«È uno spreco enorme, ed è irritante sapere che siamo ancora al punto in cui fare numeri, e fare soldi, conta così tanto. Fateci caso: a farlo sono proprio i vostri artisti preferiti»

Ci facciamo caso, Billie e grazie del pensiero.

Come produrre il vinile

vinile
Techprinces

Partiamo dalle basi.

Il vinile è un polimero plastico sintetico. Nel tempo, il procedimento e le tecnologie che ne consentono la produzione non si sono evoluti granché e gli impianti industriali utilizzati risalgono ormai a svariati decenni fa. I granuli di PVC di cui il vinile si compone, vengono riversati uno a uno, come chicchi di riso, in un macchinario, sottoposti a una fonte di calore, fusi e trasformati in dischetti simili a quelli da Hockey, poi pressati e scaldati nuovamente.

La gommalacca utilizzata per i primi 78 giri era una resina naturale ricavata dagli insetti, mentre i dischi prodotti oggi contengono circa 135 grammi di PVC, una resina termoplastica che solo parzialmente può essere riciclata. Un solo disco produrrebbe circa 0,5 kg di CO2, senza considerare l’inquinamento dovuto al trasporto e agli imballaggi.

Come smaltire il vinile

La plastica usata nella produzione dei vinili è particolarmente difficile da riciclare, a causa della massiccia presenza di un componente alquanto tossico, il cloruro. Per liberarsene, quindi, l’unica opzione praticabile è depositarlo in una discarica o addirittura bruciarlo. Stando allo spiegone di Sharon George, esperta di ambiente e sostenibilità e docente alla Keele University.

vinile riciclato
Uncommon Goods

Si tratta di un oggetto in grado di resistere al tempo, anche per 50 anni, prima che salti e graffi improvvisi ne compromettano l’ascolto.

Nel caso in cui, poi, sia ormai rovinato, il web offre decine di spunti su come riciclarlo in modo creativo, per esempio la linea Vinylux del designer americano Jeff Davis, che tagliando o incollando vecchi dischi, ne ricava oggetti d’arredamento originali e accessori vintage.

Nel 2019, inoltre, il cantautore Nick Mulvey è stato il primo a lanciare un singolo su un ocean vinyl, cioè un LP realizzato con plastica riciclata, recuperata dagli oceani e lungo il litorale inglese: stiamo parlando del brano In the Anthropocene, i cui proventi sono stati devoluti a Surfers Against Sewage, una onlus che si occupa di tutela e salvaguardia della fauna e della flora marina.

E il digitale?

Per quanto sia più difficile rendersene conto, anche il download e lo streaming inquinano. I file audio digitali si avvalgono di infrastrutture di archiviazione e trasmissione dei dati che producono emissioni di gas serra, anche più elevate rispetto ai materiali impiegati per la produzione di supporti fissi come l’LP.

Basti pensare a quanto inquinano i server, le piattaforme e l’uso finale di internet da parte di noi ascoltatori.

digitale
Fiverr

L’energia consumata dalla riproduzione di un singolo file è trascurabile, ma allo stesso tempo la fruibilità e l’accesso illimitato a un archivio musicale infinito ha determinato un aumento vertiginoso nei download e degli ascolti.

Secondo alcuni dati, le emissioni causate dallo streaming musicale vanno dai 200 milioni ai 350 milioni di kg all’anno. In sostanza, oltre il doppio dell’inquinamento causato dal settore discografico statunitense negli anni d’oro per giradischi, walkman e stereo.

Esiste un’alternativa più ecologica?

Sembrerebbe di sì. E torniamo al vinile.

Infatti, dai Paesi Bassi arriva Green Vinyl Records, che dice di aver messo a punto un nuovo metodo produttivo – dopo sette anni di lavoro, è stata realizzata una macchina di stampa in grado di consumare fino al 90% in meno dei macchinari standard.

Ma forse la novità ancora più importante è che la macchina si avvale di un materiale plastico diverso: PET invece del tradizionale PVC (o Polivinilcloruro, e per l’appunto “vinil”), considerato una delle plastiche più inquinanti, mentre PET (Polietilene tereftalato) non solo risulta più duraturo, ma soprattutto più facile da smaltire e riciclare.

Tra gli esempi di vinili realizzati con materiale di riciclo compare l’album “In The Antropocene“, realizzato in un materiale chiamato Ocean Vinyl. La plastica trovata negli oceani e sulle spiagge inglesi è stata lavorata per realizzare dischi in collaborazione con un birrificio locale. Parte dei proventi della vendita del disco sono andati a una onlus che si occupa della tutela e della salvaguardia dei mari e della fauna marina: Surfers Against Sewage.

green vynil
Discogs.com

L’Ocean Vinyl è stato realizzato partendo dalla plastica raccolta in mare: sacchetti di patatine, bottigliette e perfino la carta delle caramelle. Mettendo insieme e lavorando questi diversi tipi di rifiuti si è arrivati a realizzare una particolare plastica riciclata adatta alla realizzazione dei vinili: sono stati prodotti oltre cento dischi, in diversi colori.

Tante possibilità, tutte interessanti, che insieme rendono il mondo più sostenibile anche quando parliamo di musica e dischi in vinile.

Per questa volta cari Hipsters, siete salvi. Potrete continuare ad acquistare vinili senza essere giudicati. Se poi vorrete far spopolare la tendenza del vinile green, questo mondo, ed anche quello futuro, ve ne saranno per sempre grati.

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

L'Antitesi
Kendrik Lamar e Drake

La fine di Kendrick Lamar VS Drake

di Melpot Cosmos
5 giorni fa
Musica
Lil Jolie
Intervista

Amici 23, Lil Jolie ci spiega perché ‘la vita non uccide’

di Alessia Maselli
6 giorni fa
Musica
Ultimo

Ultimo, Roma gli dedica un parco. Ecco dove si trova

di wheremagichappens
1 settimana fa
Musica
Laura compleanno

Laura Pausini compie 50 anni e organizza il Birthday Paurty

di wheremagichappens
1 settimana fa
Cerca
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI