Sfera Ebbasta

Sfera Ebbasta con “X2VR” ci riporta al 2015. Forse

Il sequel (forse) che non ti aspetti

di Melpot Cosmos

X2VR?

Ok.
Sfera l’ha annunciato, l’ha detto e l’ha fatto.
Nessuno ormai ci pensava, ma dal momento in cui è stato reso ufficiale tutti lo volevano.
O neanche si è avuto il modo di rifletterci su: da un giorno all’altro i social si sono prima ritrovati sommersi dall’annuncio, poi dalla tracklist, poi da possibili featuring e infine dal progetto in sé.
In meno di una settimana Sfera ha ripreso quel posto da cui non sembra poter togliersi: da principe del mainstream rap in Italia.

Sfera Ebbasta su Instagram x2vr
Sfera Ebbasta su Instagram

Per davvero, il culto

XDVR, il culto, arriva ben prima di questa sua eterna prima posizione.
Dietro l’uscita dell’iconico disco c’è infatti una storia fatta di fallimenti e tentativi, che hanno però portato all’uscita di uno dei dischi più importanti della storia del rap (e della trap) italiano.
Un disco che insieme a una manciata di pochi altri si può definire come l’inizio della trap in Italia, ma credo che questo sia ampliamente riconosciuto e conosciuto.
Un invito, per i pochi non l’abbiano fatto, a recuperarlo immediatamente.

Per davvero 2, il seguito

Le idee però cambiano, gli artisti si trasformano con l’andare degli anni ed evolvono in maniere inaspettate.
Un ritorno quindi, ha sempre il suo senso.
Per questo, all’annuncio di X2VR, non ero troppo spaventato.

Avevo effettivamente voglia di vedere come si potesse reinventare un artista ormai così grande su ciò che aveva consolidato l’inizio della sua carriera.
Forse sono i miei primi e veri colpi di nostalgia, ma avevo bisogno di sapere cosa avesse spinto Sfera a nominare uno dei dischi più importanti abbia fatto, e soprattutto uno dei più iconici.
Non esagero dicendo che avevo la stessa curiosità venisse annunciato domani un “Tradimento2” del buon Fibra.

L’idea di sequel

Il problema fondamentale di questo progetto è quindi insito nel suo nome più che nel contenuto: soprattutto quando non è supportato da nulla all’interno dell’album.
Per quanto possa essermi piaciuti determinati brani, ciò che mi rimane è che questo disco non è un seguito di XDVR.
Gli argomenti sono gli stessi, circa, ma allora si potrebbe parlare di “Famoso 2” o “XDVR5”.

Le sonorità non ricordano il primo, l’attitudine è ben diversa: non si parla di trasformazione o di crescita, ma di due prodotti dello stesso artista con 8 anni di distanza.
La delusione rimane che XDVR e X2VR non hanno nulla in comune, se non poche citazioni e lo stesso rapper ad averli creati. Mi delude una mossa che mira a una nostalgia crescente per l’era del 2016.
Non credo Sfera si debba abbassare a certe becere mosse di marketing per riempire San Siro.

Sfera Ebbasta su Instagram
Da Instagram

Ovviamente, il pagellone

Insomma, la delusione c’è, ma prendendo un singolo brano alla volta…

Fragile: 5 e 1/2
Bottiglie privé n2, ma comunque scorre dignitosamente.

Ciao Bella: 6
Due brani cuciti assieme, la strofa di ANNA non è male, ma tutto manca di originalità.

G63: 5
Purtroppo nulla di nuovo per nessuno dei 3, e anzi: mentre Lazza gioca tranquillo con le sue barre, Shiva riesce a essere più misogino del solito, il che è quasi incredibile.

VDLC: 6
Un brano più corale per raccontare Milano con un fantasma dei Dogo che aleggia dietro alla strofa di Sfera, tra citazioni e sporche di Guè.

Anche Stasera: 4
Medissimo brano pop italiano, senza grosse ispirazioni, neanche per Elodie.

Momenti No: 4+
Poteva essere una bellissima citazione a Fibra invece è solo un brano conscious senza pretese. e Tedua.

Milano Bene: 6+
Una trappata senza pretese, che sinceramente preferisco a quanto si sia sentito fino adesso.

3uphon: 4 e 1/2
Thasup sta continuando a usare la stessa strofa e lo stesso ritornello dal 2020. Però non male il rallentato finale.

Complicato: 3
Sfera non brillante con un Paky che prende quanto fosse sbagliato in Salvatore e lo mette in una sola strofa.

Gol: 6 e 1/2
Ammetto di ascoltare il brano solo per Guè. Ma funziona bene, con una delle basi che più mi ha convinto del progetto.

Calcolatrici: 7 ++
Un brano che funziona con Geolier che conclude con il duo più fresco d’Italia in perfetta forma: Simba e Baby Gang.

15 Piani: 7-
I brani buoni erano tutti alla fine. Nulla di nuovo né per Sfera né per Marracash, ma in buona forma entrambi, per l’unico brano introspettivo uscito bene del disco.

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

L'Antitesi
Sanremo 2024 finale

Sanremo 2024, i commenti a freddo

di Melpot Cosmos
3 giorni fa
L'Antitesi
tunnel simba la rue

Simba La Rue e l’album del 2024

di Melpot Cosmos
4 settimane fa
L'Antitesi
antitesi-2023

L’antitesi per il 2023 è come la manovra: lacrime e sangue

di Melpot Cosmos
1 mese fa
L'Antitesi
Massimo Pericolo

Massimo Pericolo, le cose cambiano, in peggio?

di Melpot Cosmos
2 mesi fa
Cerca
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI