Pretty solero

Pretty Solero: l’estate è fatta per i romanzi rosa

Riscopriamo i romanzi rosa sotto l'ombrellone.

di Melpot Cosmos

Ritornando nel 2018 di Pretty Solero

Gli anni dopo il 2016 sono anni complicati.
Ma tra le poche certezze di quegli anni ci sono state le varie ed eventuali sperimentazioni sul genere più in voga del momento: la ormai defunta Trap.
E il simbolo di queste sperimentazioni porta un nome, per quanto mi riguarda:
LoveGang126.
Il gruppo romano costituito da Franco126, Ketama126, Asp126, Pretty Solero, Ugo Borghetti, Drone e Nino Brown.

Asian Fake e la LoveGang126

Un periodo d’oro di quello che ora si può definire a tutti gli effetti un supergruppo: nel 2017 esce il pluri-acclamato Polaroid per l’etichetta Bomba Dischi, che consolida le carriere di Franco e di Carl Brave.
Subito dopo, all’inizio del 2018, esce Rehab per Asian Fake, che consacra l’immaginario di Ketama.
In meno di un anno due membri del gruppo, con generi sempre derivati dalla trap, entrano a far parte del circuito musicale italiano mainstream.
Dalla capitale, che già aveva la Dark Polo Gang a rappresentarla, si erge quindi la 126, come eccezione che conferma la regola.

L’Itpop, il lo-fi, e la vita di tutti i giorni arrivano sopra la 808 con polaroid, e dall’altra parte con Rehab, il mondo si sporcava a tinte forti, distorte e grigie.
Nuovi immaginari si aggiungevano alla musica prettamente divisa tra Genova e Milano, e alcuni sono stati un po’ dimenticati.

Variant cover di Polaroid di Franco126 e Carl Brave pretty solero
Variant cover di Polaroid di Franco126 e Carl Brave
Cover Rehab di Ketama126 pretty solero
Cover Rehab di Ketama126

Romanzo Rosa

Perché non è tutto da un milione di ascolti.
Il 2017/18 ha significato anche l’uscita di un altro LP della 126, ossia ‘Romanzo Rosa’ di Pretty Solero.
L’amore senza realtà, infinito come le strade di Roma. Una visione di fiori e coltelli sopra i sanpietrini della capitale, percorse da amori impossibili e vite da criminali.
Il neorealismo abbandona il collettivo per buttarsi nell’immaginario da delinquente innamorato di Solero.

Una strana formula

Il disco apre con ‘Tilt!’ con Generic Animal e Zollo, quest’ultimo produttore di quasi l’intero progetto.
Dopo essersi buttato a capofitto in un amore impossibile, si mantiene il mood ma in collaborazione con Franco e Ketama, con cui si crea una vera perla del disco: ‘Non è un gioco’.
L’estate romana, la mattina, la pesantezza di vivere e di amare nella vita lenta di Roma.
‘Del Rey’ come descrizione perfetta dei rapporti di Pretty Solero, di come vive i propri amori.
Amore che non è solo per le persone, ma anche per le piccole strade di Roma, come canta con Carl Brave in ‘Vicoli’. Il sentimento poi si allarga a l’intero mondo nella folle ‘Crociera’.

In ‘Morirò’ vedo una dedica alla città santa, con lo stesso trasporto con cui si descrive il rapporto di ‘Maglione Blu’. E incredibilmente il mood viene completamente stravolto nel brano ‘Sentimento’ dove quasi sembra volersi descrivere la mancanza di questi su un ritmo latino.
‘Giorni Morti’ è una poesia per i giorni passati a far nulla, senza meta, senza nessuna voglia ma con niente di meglio da fare. La nostalgia di anni più leggeri, senza preoccupazioni.

Un nuovo culto

Ormai la definizione di culto, per quanto mi riguarda, sta perdendo di significato.
Tutto è per tutti, le nicchie possono raggiungere chiunque e possono essere trovate da chiunque con la stessa velocità con cui si può ascoltare il brano più in voga del momento.
Quindi non credo si possa così sia da definire ‘Romanzo Rosa’. Sicuramente però, credo sia totalmente da riscoprire, soprattutto per chi è fan del genere e innanzitutto fan della 126. Pretty Solero non è ovviamente il più facilmente ascoltabile del gruppo, visto il suo amore per le sonorità ricercate di Zollo e Generic Animal, ma sicuramente merita ascolto, e di essere accostato, con tutti i meriti, a Rehab e Polaroid.

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

L'Antitesi
Jordan Jeffrey Baby

Jordan Jeffrey Baby, una fine evitabile

di Melpot Cosmos
1 settimana fa
L'Antitesi
Sanremo 2024 finale

Sanremo 2024, i commenti a freddo

di Melpot Cosmos
2 mesi fa
L'Antitesi
tunnel simba la rue

Simba La Rue e l’album del 2024

di Melpot Cosmos
3 mesi fa
L'Antitesi
antitesi-2023

L’antitesi per il 2023 è come la manovra: lacrime e sangue

di Melpot Cosmos
3 mesi fa
Cerca
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI