Presepe Manarola storia

Manarola nelle 5 terre e la storia del suo presepe

Ogni Natale la magia si ripete, da 62 anni

di wheremagichappens
Questo articolo è il numero 4 su 6 nella serie 5 Terre Experience

Sembra incredibile, ma è vero. Il presepe più grande al mondo si trova a Manarola e, da più di 60 anni, alle 17.30 dell’8 Dicembre viene acceso incantando i turisti che vengono appositamente ad ammirarlo e i cittadini stessi. Nel nostro magazine avevamo già affrontato il tema ‘record natalizi’ quando, giusto un anno fa, vi abbiamo presentato ‘I 5 alberi di Natale più belli sparsi in giro per il mondo‘ ma questa volta giochiamo decisamente in casa.

Le cifre del Presepe di Manarola

Iniziamo a fare qualche conto: l’opera d’arte ideata da Mario Andreoli (ne parleremo tra poco) illumina la collina che volge sul borgo marinaro e copre una superficie di circa 4000 metri quadrati. Per illuminare i 300 personaggi che compongono l’intera opera ci vogliono all’incirca 17000 lampadine, oltre 8 km di cavi, figurine a grandezza naturale dei protagonisti e tanta fatica. Questa infatti è costruita nei terrazzamenti che compongono la collina stessa, e l’unico modo per mettere in posa le lampade è quello di salire e scendere per le ripidissime scalinate.

Manarola presepe storia

L’opera è così affascinante, dunque, non solo per il grande impatto che tutta questa luce, in un luogo così suggestivo, possa avere dal tramonto fino alla notte inoltrata ma soprattutto per tutto il sudore e la fatica che, si intuisce, ci siano voluti per realizzarla e per ripetersi ogni anno nuovo.

Le origini del presepe

Come abbiamo detto poco fa, l’idea è stata dell’ex ferroviere Mario Andreoli che, una volta in pensione, ebbe l’idea di costruire un presepe luminoso sulla collina dove aveva pochi metri quadrati di vigneto, un po’ come tutti i residenti di questi magnifici luoghi. Con tanta fatica e spirito di sacrificio Mario non solo portò a termine l’impresa, in quel lontano 1976, ma la replicò fino ai giorni nostri. Dal 2008 l’intera opera è anche eco sostenibile visto che viene alimentata da un impianto elettrico a pannelli fotovoltaici.

Il presepe può essere facilmente osservato dal paese di Manarola anche se gli scorci saranno molto poco originali. Se siete invece muniti di torcia e di un filo di coraggio potete raggiungere il sentiero Manarola – Riomaggiore (via Beccara) che inizia nella piazza del paese e attraversa la cima del colle. Il punto migliore di osservazione è nel punto più alto della via ma, ancora una volta, prestate molta attenzione.

Series Navigation<< Riomaggiore: storia e origini del primo borgo delle 5 terreIl gigante di Monterosso: storia di un silenzioso guardiano >>

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

Lifestyle
Ferragnez

C’eravamo tanto Ferragnez. La coppia scoppia

di Alessia Maselli
7 giorni fa
Lifestyle
Roberto Bolle

Roberto Bolle, tra palcoscenico e l’amore per Daniel Lee

di Federica Solino
3 settimane fa
Lifestyle
Russel Crowe

Russell Crowe, tra gladiatori e origini italiane

di Federica Solino
3 settimane fa
Lifestyle
Teresa Mannino

Teresa Mannino a Sanremo 2024. Età, figli, carriera

di Federica Solino
3 settimane fa
Cerca
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI