Mengoni Spalletti

Spalletti e Mengoni, due vite nel Festival della Serie A

Napoli a +15 dall'Inter, mentre si rialza il Milan nella 22ª di Serie A

di Marco Magi

Staticità in vetta, gli equilibri cambiano in basso

Luciano Spalletti è il Marco Mengoni della Serie A. Il suo Napoli continua a volare altissimo anche dopo la terza di ritorno: +15 sulla seconda in classifica. “Siamo fermi in un tempo così, che solleva le strade, con il cielo ad un passo da qui”, canta Marco Mengoni insieme al tecnico dei partenopei in ‘Due vite‘, vincitrice del Festival di Sanremo 2023.

Il successo della capolista mette pressione all’Inter (appunto, la prima inseguitrice), impegnato nel posticipo del lunedì. E infatti i nerazzurri non vanno oltre il pari affrontando la penultima. Pessima prestazione e Inzaghi potrebbe cantare con Marco Mengoni in ‘Due vite’, “Ma ho finito le scuse e non ho più difese”. Si rialza – ed era l’ora – il Milan, che supera un brillante Torino grazie al suo vecchietto d’oro.

Marco Mengoni gol
Marco Mengoni

Atalanta di nuovo vivace, che ammutolisce la Lazio (ora indietro rispetto al gruppo delle inseguitrici) ed anche la Roma rallenta. Chi continua ad andare forte è la Juventus, che avrebbe 44 punti senza la penalizzazione. Sul fondo della classifica, perde invece punti preziosi in corsa lo Spezia, mentre il Verona rialza la testa e pure la Sampdoria fa un passettino, a differenza della Cremonese.

Sotto la cenere di Lazza ci sono Osimhen e Inzaghi

Fatica un po’, ma può essere legittimo dopo il grande percorso che il Napoli ha compiuto finora. Al Maradona è la Cremonese ad alzare bandiera bianca, ma a tratti, in questo testa-coda della Serie A, i partenopei hanno sofferto il fanalino. In gol, nel 3-0, vanno Kvaratskhelia, Osimhen e Elmas. Per il nigeriano, capocannoniere della Serie A, è il diciassettesimo sigillo in 18 gare, davvero un bel bottino. D’obbligo cantare insieme a Lazza in ‘Cenere’ (seconda al Festival di Sanremo), “Primo in classifica ma non mi importa”.

Abbiamo la possibilità di fare cose importanti quest’anno, la pressione si sente

Luciano Spalletti, allenatore Napoli
Lazza Mengoni gol
Lazza

Non va oltre il pareggio l’Inter in casa della Sampdoria alla disperata ricerca di punti. Si ferma sullo 0-0 e quindi le dirette concorrenti alla Champions sono proprio a ridosso. Inzaghi può cantare a Spalletti, come Lazza in ‘Cenere‘, “Ora ti sento distante”. Tre punti di vantaggio non bastano davvero per stare tranquilli. Monza e Empoli, poi la Samp, e così sono 7 i punti che la squadra di Inzaghi ha lasciato per strada nel 2023 con le squadre medio-piccole. Stankovic invece ottiene il secondo pari di fila, e rosicchia un altro punto a qualche concorrente.

I veri supereroi sono Pioli, Palladino e Mr. Rain

Un sospiro di sollievo. Lo tira il Milan dopo tre sconfitte consecutive. L‘1-0 sul Torino, però, non deve far pensare a una vera rinascita: soprattutto nel primo tempo i piemontesi hanno avuto diverse occasioni per passare in vantaggio. Il gol di Giroud, con tanto di bacio alla maglia, per fissare il risultato e ripensare alla Champions. Abbastanza soddisfatto Pioli che canta con Mr. Rain i ‘Supereroi’ (terza al Festival di Sanremo), “Ma basta un solo passo come il primo uomo sulla luna”.

Fischi all’Olimpico per la Lazio sconfitta dall’Atalanta per 2-0. E anche il bomber Immobile è irriconoscibile, così i nerazzurri hanno vita facile nel trovare i gol di Zappacosta e Hojlund e portare i bergamaschi ad accarezzare la Champions.

Mr. Rain Mengoni gol
Mr. Rain

Spreca troppo Abraham (un po’ è anche merito di Falcone) e la Roma perde terreno nella corsa Champions. In vantaggio il Lecce con l’autorete di Ibanez (sulla solita incornata della sorpresa Baschirotto), poi ci pensa a Dybala a fare gol, su calcio di rigore, tutto prima che si arrivi al 20′ (ed è 1-1).

Non sono poi così distanti ora Torino e Udinese. Solo un punto sotto ora se ne sta il Monza, che batte il Bologna grazie al gol di Donati, facendo piangere Thiago Motta. Al Dall’Ara i biancorossi, con quello 0-1, agganciano proprio la squadra rossoblù. Canta Palladino come Mr. Rain in ‘Supereroi‘, “Camminerò ad un passo da te”.

I punti in classifica, per la Juventus, sarebbero da seconda (al pari dell’Inter). Ma con quella penalizzazione certo c’è da puntare intanto al settimo posto e poi magari sperare in una riduzione. Per adesso il gol di Rabiot che decide l’1-0 sulla Fiorentina porta i bianconeri di Allegri, a quota 29.

Che splash l’Udinese e la Salernitana con Colapesce e Dimartino

Succede tutto nel primo tempo alla Dacia Arena. Sempre avanti l’Udinese, ad inseguire il Sassuolo, a definire il 2-2. Al gol di Udogie risponde Matheus Henrique, al gol di Bijol giunge l’autorete di Perez. I friulani non approfittano dunque dello stop del Torino. Dopo un grande avvio di stagione, tentenna sempre l’Udinese, forse sarebbe meglio ragionasse come Colapesce e Dimartino in ‘Splash’ (vincitrice al Festival di Sanremo del Premio Mia Martini e Premio Lucio Dalla), “Meglio soli su una nave, per non sentire il peso delle aspettative”.

Si divora letteralmente due punti lo Spezia in trasferta che va sul doppio vantaggio (bis di Verde) sull’Empoli e con un uomo in più (espulsione di Parisi). Poi nel secondo tempo, non si riconosce più la squadra di Gotti e così subisce la rimonta, prima Cambiaghi e poi il gol di Vignato al 4′ di recupero (2-2, stesso esito con l’Atalanta in casa per gli spezzini), dopo essere rimasti anch’essi in 10 (espulsione di Esposito). Gotti veramente in bilico, potrebbe sostituirlo il vice Lorieri.

Colapesce e Dimartino Mengoni gol
Colapesce e Dimartino

Ci ha sempre creduto il Verona e ora vede lì a soli 2 punti il posto valido (il quartultimo) per rimanere in Serie A, non perde certo lo slancio. L’1-0 con cui chiude la gara contro la Salernitana (gol di Ngonge su assist di Lazovic), inguaia invece i campani, risucchiati verso il fondo e con Nicola ormai pronto a lasciare il suo posto al nuovo tecnico Paulo Sousa. La grande salvezza dello scorso campionato, il primo esonero poi rientrato, ma alla fine Nicola fa i conti con il cinico mondo del calcio. Perciò cantano Colapesce e Dimartino in ‘Splash‘, “Ma l’entusiasmo poi se ne va”.

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

SLSG - Sol La Si Gol!
Vanoni calcio serie a

Ornella Vanoni: finisce la Serie A, domani è un altro giorno

di Marco Magi
9 mesi fa
SLSG - Sol La Si Gol!
Celentano Milan Inter Lazio

Adriano Celentano: Lazio, Inter e Milan ormai sono soli

di Marco Magi
9 mesi fa
SLSG - Sol La Si Gol!
Nek Juventus

Se una regola c’è… Nek accompagna la Juventus a -10

di Marco Magi
9 mesi fa
SLSG - Sol La Si Gol!
Cugini di Campagna Inter serie a

Cugini di Campagna: meravigliosamente Inter in questo rush

di Marco Magi
10 mesi fa
Cerca
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
NUOVA PLAYLIST
ULTIME USCITE EMERGENTI
SEGUI