ARTICOLO
Musica
Eros Ramazzotti

Eros Ramazzotti: mio fratello è napoletano…

Quel ragazzo nato ai bordi di periferia che oggi è una star internazionale

Eros Ramazzotti al Plebiscito

E’ stato il primo a esibirsi sul palco di Gigi D’Alessio durante il concerto-evento in Piazza del Plebiscito per celebrare i 30 anni di carriera del suo amico “fratello napoletano” come lui stesso ha tenuto a sottolineare. Eros e Gigi hanno intonato insieme le note di “Quanti amori”. Non sono mancati i momenti di forte commozione soprattutto quando Ramazzotti volgendo lo sguardo al cielo, ha ricordato la piccola Elena Del Pozzo, la bambina uccisa per mano di sua madre che in questi giorni ha riempito le pagine di cronaca nera.

Eros Ramazzotti Gigi D'Alessio

Eros Ramazzotti quel ragazzo di periferia

Nato ai bordi di periferia, dove l’aria è popolare, è più facile sognare che guardare in faccia la realtà. Ha sognato forte Eros, e ce l’ha fatta. Dal quadrante Sud-Est della capitale alle vette delle classifiche internazionali. La sua è una carriera longeva che inizia sul palco della città dei fiori, dove quel giovane dal timbro così riconoscibile cantava “Una terra promessa” diventando un simbolo degli anni ’80 e di un’intera generazione che lo accompagna ancora oggi.

Appariva già sicuro di sé, mostrando una determinazione che avrebbe fatto la sua fortuna. Perché in questo mondo la perseveranza viaggia di pari passo con il talento. Noi non ci fermeremo, non ci stancheremo, di cercare il nostro cammino. Così ha detto, così ha fatto.

Più bella cosa di te

Una vita sotto i riflettori quella di Eros, illuminata dagli stessi anche nella sfera privata. La sua storia d’amore con Michelle Hunziker ha fatto sognare e tenuto con il fiato sospeso per molto tempo. Un principe e una principessa che apparivano felici e spensierati in quel matrimonio da favola che ancora oggi fa parlare. Lui e quell’indimenticabile cilindro, lei bellissima e biondissima fasciata in un abito bianco con tanto di spacco. Una favola moderna suggellata da una dedica divenuta la canzone tra le più celebri del suo repertorio. Un sogno interrotto dai conti con la realtà ma che rimarrà per sempre impressa come tutte le favole che si rispettino.

Eros una star internazionale dal cuore generoso

La sua musica ha fatto il giro del mondo, e non sono mancate le prestigiose collaborazioni: Tina Turner, Cher, Ricky Martin, Anastacia, Andrea Bocelli, Luciano Pavarotti. Eros li ha conosciuti praticamente tutti. Non si è mai sottratto ai duetti facendo intendere chiaramente quale fosse il suo concetto di condivisione artistica. Recentemente è apparso al fianco di Laura Pausini sul palco di Campovolo sposando la causa al centro del concerto “Una, Nessuna, Centomila” per la lotta contro la violenza sulle donne. Da sempre impegnato nel sociale, quel ragazzo di periferia ha dimostrato di avere talento e cuore.

“Battito infinito” il nuovo album

Dal 23 Giugno potremo finalmente ascoltare il nuovo lavoro di Eros supportato da un World Tour che toccherà New York, Los Angeles, Toronto, Boston, Chicago, Lione, Stoccarda, Panama, Ginevra, Houston, Budapest, Verona, Bratislava, Sofia, Lisbona, Praga, Siviglia, Atene, Belgrado, Monaco, Parigi, Zurigo, Barcellona, Firenze, Madrid, Amsterdam, Torino, Vienna, Copenaghen, Stoccolma, Santiago del Chile, Buenos Aires, Caracas, Mexico City, Roma. Un giro del mondo che a dirlo tutto insieme mette quasi i brividi. Terre promesse che partono dai bordi di periferia.

Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

Leggi anche

error: Content is protected !!
Leggi anche