Musica
ARTICOLO
vasco rossi trento 2022

Vasco Rossi, Trento e la lunga notte alla Music Arena

Una serata di adrenalina ed emozioni con un netto no alla guerra!

Il ritorno di Vasco Rossi dopo 3 anni di stop dai live

Dal palco della Music Arena di Trento, non ci sarebbe potuto essere un migliore ritorno sulla scena per il Re della musica rock italiana; Vasco Rossi torna ad esibirsi davanti al suo pubblico. Una folla oceanica lo accoglie nella splendida cornice di Trento, abbracciata dalle Dolomiti; sono in 105 mila a cantare insieme al Komandante, per oltre due ore, le canzoni del nuovo album di Vasco e una valanga di grandissimi successi che hanno reso il cantante emiliano l’icona della musica italiana che è da sempre!

Dall’arrivo in elicottero ai fuochi d’artificio nella chiusura con Alba Chiara

Uno stop che sembrava non poter finire mai, quello imposto dalla pandemia al calendario di eventi per il Blasko; tre lunghissimi anni di attesa culminati con questa data veramente splendida e, stando alle prime voci nel post-evento, svoltasi in maniera regolare con un deflusso omogeneo e nessun problema di ordine pubblico (non era così scontato visto il grandissimo numero di fans che si sono riversati nella cittadina del trentino).

Vasco Rossi arriva in elicottero, come da lui stesso condiviso sui canali social e, una volta salito sul palco, infiamma i fans con una lunga esibizione… un ragazzino, come sempre! Un artista autentico che non vive sotto una campana di vetro e, approfittando proprio del ritorno, non può non spendere qualche parola per la situazione attuale di conflitto in Europa.

Fuck the world, Fanculo la guerra!

Vasco Rossi alla Music Arena di Trento

Poche parole che accendono una grandissima ovazione da parte del pubblico presente. Durante la serata poi, Vasco affonda ulteriormente la lama riguardo la situazione, sempre con una vena di triste e malinconica ironia:dopo il covid doveva arrivare anche la guerra” non appena terminato il brano Sballi ravvicinati del terzo tipo. “Noi siamo contro la guerra, contro tutte le guerre, perché tutte le guerre sono contro la civiltà. Tutte le guerre sono contro l’umanità, contro le donne, contro i bambini, contro gli anziani” ha così concluso il cantante. Tantissime le emozioni durante le oltre due ore e mezza di concerto, intervallate soltanto da 10 minuti di pausa (più che giustificata).

Vasco Rossi music arena trento

Quale modo migliore per concludere un evento del genere se non Alba Chiara con spettacolo pirotecnico annesso? Un’ emozione che tantissimi fans hanno condiviso sui propri canali social, mostrando quello che, ieri sera, è stato un autentico spettacolo di musica rock, in una cornice suggestiva e bellissima.

Il lento e pacifico deflusso

Questa mattina Trento si sveglia piacevolmente frastornata. Il ritorno verso la città della folla oceanica a fine concerto si è svolto senza nessun intoppo. È stata una marea silenziosa che si è diretta negli alberghi, nei parcheggi, alla stazione, per poter tornare alla vita di tutti i giorni. Dopo la serata e, nel centro cittadino, una notte bianca spontanea da parte di chi, ancora smaltendo l’adrenalina del concerto, proprio non riusciva a prendere sonno.

Questa manifestazione è stata esattamente alla pari delle aspettative che generato e, esclusa la musica, rappresenta un segnale chiaro e netto della voglia da parte delle persone di ritornare a una normalità e, si spera (anche se consapevolmente amareggiati) a una pace vera e prospera, nel mondo.

Solo l’inizio per vasconostop

Lo aveva promesso a tutti, per lui il concerto è qualcosa che va oltre la musica, è una terapia. Così, con la data di ieri, si apre ufficialmente il tour di Vasco Rossi ricchissimo di appuntamenti e di grandi grandissime emozioni.

Per me fare i concerti è importante dal punto di vista psicologico, devo tenermi in forma. Non mi devo lasciare andare. All’inizio pensavo si potessero rimandare a settembre, poi quando ho cominciato a capire che nemmeno a settembre si sarebbe potuto farli, mi sono detto: si salta direttamente all’anno prossimo. Adesso pensiamo a non ammalarci

Vasco Rossi nel 2021
Riproduzione Riservata ®

Altri articoli in

Musica

11 ore fa

I Tropea: storia degli highlander di X Factor 2022

 
Musica

1 giorno fa

Tutte le donne di Franco Califano: 1500 o giù di lì

 
Musica

3 giorni fa

Alessandra Amoroso per Spotify: in tour con 13 donne

 
Musica

3 giorni fa

Coma Cose ‘La Resistenza’ è uno stato d’animo

 

Leggi anche

Musica

11 ore fa

I Tropea: storia degli highlander di X Factor 2022

 
Una Buona Novella

1 giorno fa

Dario Matassa torna con ‘Ho una proposta da farti’

 
Musica

1 giorno fa

Tutte le donne di Franco Califano: 1500 o giù di lì

 
Musica

3 giorni fa

Alessandra Amoroso per Spotify: in tour con 13 donne

 
error: Content is protected !!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!
Aiutaci a crescere!