ARTICOLO
L'Antitesi
fabri fibra caos copertina hit

Il Caos di Fabri Fibra: ‘venghino signori, venghino!’

Ha messo le ali nel singolo. Si sarà schiantato? Scopriamolo subito

È tornato Fibra.

Aiuto.
Panico.
Paura.
Semplicemente: ‘Caos’.
Ormai lo sapete che detesto quasi ogni cosa, ma persino io non riesco ad essere impassibile davanti al ritorno di Fabrizio Tarducci AKA Fabri Fibra.
La mia critica si flette su sé stessa davanti ad un artista per il quale, quasi mi duole ammetterlo, ho un debole.
Un debole coltivato in anni di ascolti, di amore, di odio, di immedesimazione nei testi fitti e intricati della mente di Fibra.

fibra
Credo si leghi bene a quanto descritto sopra

Ma sono spaventato.

La notizia del suo imminente album, però, mi ha colto abbastanza preparato: una lunga serie di artisti stava facendo uscire dei progetti degni di nota, da Marracash a Noyz Narcos.
Non mi ha sorpreso quindi il volersi auto-invitare alla festa del Tarducci, che non si è mai lasciato sfuggire le occasioni migliori per far parlare di se.
Un momento propizio per un ritorno a mo di ‘Squallor’, con pochissima promo ed un preavviso minimo dall’uscita, per cavalcare l’enorme onda di amore per lo street presente in questi anni.
Un progetto di cui parlare alla release, senza discussioni.

E invece siamo qui

L’unica canzone uscita prima della data è un 64bars per RedBull che mi è risultato… meh.
E da lì il milione di domande.
Come quasi ogni progetto di Fibra -esterno agli album- sembra svogliato, disinteressato e fatto solo per i soldi.
Questo ricalca perfettamente quello che l’uomo di mare ha sempre creato come suo immaginario:
Un rapper per lavoro, che in tutto e per tutto rimane un professionista, fino alle volte a odiare quello che fa.

“Sono il meglio a fare il rap, sai perché?
Perché la Red Bull per questa m’ha pagato più di te”

Fabri Fibra in ‘Che fine hai fatto Fabri?’ il 64Bars per redbull

Ma ne è valsa la pena? Perché in questo 64 barre manca qualcosa, non sento la voglia di rompere, di dare il meglio di sè. Ma solo di far discutere.

Questo 64 bars è un buon segno?

Non riesco ad interpretarlo.
Alla fine non si può giudicare ne farsi un’idea sul progetto con un ‘assaggio’ (quale è stato il video per redbull) ma, decisamente, mi aspettavo qualcosa di meglio.
L’operazione commerciale è stata perfetta, ma sarà la svogliatezza di quel Fibra ad essere presente anche nell’album?
Qui, oramai, è arrivata la mezzanotte di venerdì: mi accingo a posare la penna e premere play sull’album.

È un classico intramontabile?

No, o almeno, non credo abbia le carte in regola per esserlo.
È un buon disco? Sì, sicuramente, con i suoi nei e le sue imperfezioni.
Ha le carte in regola per essere un disco che rimarrà negli anni? Sinceramente non saprei.
Credo di poter dire di questo disco tutto ciò che non è, ma veramente poco di quel che rappresenta.

Nessun progetto passato

Ha l’introspezione e brani da radio come ‘Fenomeno’, la rabbia di ‘Tradimento’ e ‘Bugiardo’, il veleno presente in ‘Squallor’… Ma non presenta tutte le loro caratteristiche.
‘Caos’ è l’unione di tutti i vari Fabri Fibra che abbiamo mai ascoltato, ma senza lo stesso smalto di vecchi dischi.
È un’artista più completo, più capace di spostarsi di genere in genere, molto semplicemente: con più esperienza.
Non manca la paura di provare qualcosa di nuovo come quella di riproporsi, ma alle volte si scade in imbarazzanti tentativi di non credo bene di capire cosa, come “Fumo Erba” che fa sembrare ‘Cronico’ un brano dall’ampia profondità intellettuale.

Album senza hit?

Inutile dirlo: parecchi brani funzionano, lasciando in bocca un gusto dolceamaro di ricordo.
Ma coloro che non rievocano le anime dei progetti passati vivono in un limbo d’incertezza senza troppa identità.
In questo sento un po’ la stanchezza dell’artista.
E non credo ci sia nulla da ridire: il suo Fibra l’ha certamente fatto, anche in questo disco. Però mi auguro che ‘Caos? non sia un canto del cigno, perché non ne sarebbe all’altezza.

Riproduzione Riservata ®

Potrebbe interessarti anche

Musica

7 ore fa

Luigi Strangis vince Amici ’21. E il nostro sondaggio?

 
L'Antitesi

8 ore fa

P38 al capolinea: ha senso tutto questo nel 2022?

 
Una Buona Novella

10 ore fa

Intervista a Sarah I. Belmonte e la sua “Pittrice di Tokyo”

 
Lifestyle

1 giorno fa

Com’è l’aldilà? La testimonianza shock di chi c’è stato e..

 
error: Content is protected !!
Leggi anche
Lifestyle

7 mesi fa

Spot e musica: il sound al servizio del brand e viceversa